Ultima modifica: 18 Settembre 2018

Curricolo

Copertina_Annali_INIl curricolo di istituto è espressione della libertà d’insegnamento e dell’autonomia scolastica e, al tempo stesso, esplicita le scelte della comunità scolastica e l’identità dell’istituto. La costruzione del curricolo è il processo attraverso il quale si sviluppano e organizzano la ricerca e l’innovazione educativa. Il Curricolo verticale in questione, predisposto all’interno del Piano dell’offerta formativa, è stato elaborato dal gruppo di lavoro della rete di scuole denominata RUVO in RETE, che ha seguito il seguente iter di ricercazione:

  1. Costituzione della rete, secondo quanto stabilito dalle misure di accompagnamento alle Nuove Indicazioni
  2. Definizione del percorso di ricercazione, condiviso nei rispettivi istituti
  3. Incontro introduttivo sulle N.I. e sul curricolo verticale, rivolto a tutti i docenti delle scuole coinvolte, con l’intervento della Prof.ssa Giovanna Griseta referente dell’USR
  4. Attività del gruppo di progetto e del gruppo di ricercazione:
  • Analisi SWOT dei rispettivi curricoli di istituto
  • Costruzione del curricolo verticale per competenze e per discipline
  • Costruzione del format per la certificazione delle competenze

Il gruppo, costituito da rappresentanti dei tre ordini di scuola, ha avuto incontri di riflessione e di condivisione. Dal confronto dei docenti, dalla consultazione di diverso materiale didattico e disciplinare, nonché dall’attenta lettura delle Nuove Indicazioni per il Curricolo della scuola dell’Infanzia e del primo ciclo d’istruzione si è addivenuti ad un modello di curricolo verticale che funge da traduzione operativa riguardo alla documentazione nazionale ed europea di riferimento; tale curricolo:

  • parte dalle competenze europee (Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18.12.2006)
  • dai traguardi per lo sviluppo delle competenze curricolari (Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012) che appartengono al curricolo dei tre ordini degli istituti,
  • dall’individuazione preventiva di abilità e conoscenze che concretizzano in pratica l’approccio teorico, che sono misurabili, osservabili, trasferibili e che garantiscono la continuità e l’organicità del percorso formativo, attraverso anche la chiara identificazione di obiettivi curricolari trasversali
  • individua alcuni percorsi su cui realizzare la continuità didattica e metodologia tra i diversi ordini di scuola, soprattutto tra le classi-ponte, valorizzando i punti di forza pregressi e le opportunità offerte dal territorio, contestualizzando così le Indicazioni Nazionali.

Il presente curricolo verticale, con i criteri e i modelli per la certificazione delle competenze, sono affidati ora alle singole scuole e sperimentati nell’anno scolastico 2014/2015 individuando punti di forza e di debolezza per una verifica e riformulazione futura, alla luce anche delle esperienze di continuità che si andranno a progettare nel medesimo anno scolastico. Si tratta quindi di un percorso avviato e da non concludere per non venir meno alle motivazioni di fondo della verticalità curriculare.

Indicazioni_Nazionali_ 2012

0. INTRODUZIONE

1. ITALIANO

2. LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA

3. STORIA

4. GEOGRAFIA

5. MATEMATICA

6. SCIENZE

7. MUSICA

8. ARTE E IMMAGINE

9. EDUCAZIONE FISICA

10. TECNOLOGIA

11. RELIGIONE CATTOLICA

12. MODELLO CERT SC infanzia

13. MODELLO CERT SC PRIMARIA

14. MODELLO CERT SC SECONDARIA I GRADO

MODELLO CERT SC SECONDARIA MINISTERIALE

Ruvo in rete curricoli in pdf

Ruvo in rete curricoli in word

INDICAZIONI NAZIONALI

Materiali Prof.ssa Griseta

Al seguente link l’USR Puglia mette a disposizione tutto il materiale dei Seminari regionali, interregionali e nazionali realizzati nel corrente anno scolastico.

Visualizza tutto »

Ultimi 5 articoli pubblicati in "news"

20 Mar 2020 Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) per genitori e alunni relativa ai trattamenti di dati connessi all’utilizzo di piattaforme di didattica a distanza

Informativa Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) per genitori e alunni relativa ai trattamenti di dati connessi all’utilizzo di piattaforme di didattica a distanza. La presente informativa viene resa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 e del D.Lgs. 196/03 così come modificato con il D.Lgs. 101/2018.

18 Mar 2020 Modalità di funzionamento della scuola in questo periodo: determina dirigenziale

IL DIRIGENTE SCOLASTICO D E T E R M I N A di adottare il piano delle Attività proposto dal Direttore dei servizi amministrativi e generali come da allegato (che in quanto tale diviene parte integrante della presente determina dirigenziale). Determina dirigenziale lavoro agile (1)  

11 Mar 2020 Integrazione alla direttiva di massima al fine di contenere la diffusione dell’epidemia Covid-19

Integrazione alla direttiva di massima già emanata il 12/11/2019 con l’obiettivo di assicurare il regolare funzionamento dell’istituzione scolastica e limitare allo stretto necessario lo spostamento delle persone, al fine di contenere la diffusione dell’epidemia Covid-19 FIRMATO_direttiva COVID-19 def

10 Mar 2020 Tutorial per Docenti e Alunni/Famiglie per la didattica a distanza

Prolungandosi il tempo di sospensione delle lezioni, la scuola si è attrezzata per attivare la didattica a distanza così come richiesto dalle indicazioni ministeriali. Tra le varie piattaforme (gratuite) la scuola ha scelto Microsoft Teams, utilizzabile sia su PC, sia su smartphone, sia su tablet. A ciascun alunno sono state assegnate sul registro elettronico, nella    »

6 Mar 2020 Prevenzione e trattamento per coronavirus: poster e video

1. Esiste un vaccino per un nuovo Coronavirus? No, essendo una malattia nuova, ancora non esiste un vaccino e per realizzarne uno ad hoc i tempi possono essere anche relativamente lunghi (si stima 12-18 mesi). 2. Cosa posso fare per proteggermi? Mantieniti informato sulla diffusione dell’epidemia, disponibile sul sito dell’OMS e sul sito del ministero e adotta le seguenti misure di    »




Accessibility